Resta in contatto

Calciomercato

Nember: “Strandberg verrà tesserato dal Trapani”

Il direttore sportivo granata in sede di presentazione della sfida con il Chievo ha annunciato l’imminente tesseramento del difensore norvegese

A presentare la sfida di domenica Trapani-Chievo è stato il direttore sportivo Luca Nember, che ha ricoperto per quattro anni il medesimo ruolo al Chievo in serie A.

«Per me è una partita speciale – dice Nember -. Per tale occasione il mister ha pensato bene che fossi giusto che presentassi io la sfida, essendo un ex. Ringrazio pubblicamente il Chievo Verona che mi ha dato la possibilità di fare la serie A per quattro anni». 

Il Trapani è reduce dalla vittoria di Livorno ed è chiamato adesso ad affrontare il temibile Chievo: «Ho visto qualche piccolo miglioramento dall’ultima pausa per le gare delle nazionali. Siamo ancora lontani dall’obiettivo salvezza, ma la rosa si sta ricomponendo. Per un allenatore avere la possibilità di scelta è il massimo. In questo momento dobbiamo lavorare sulle nostre certezze».

Una sfida difficile quella di domenica per i granata, ma il direttore Luca Nember non ha timore: «Il campionato di serie B è livellato. Il Chievo è una grande squadra. Noi dobbiamo dare il massimo. Abbiamo rispetto dell’avversario, ma faremo la nostra partita. Mi auguro che ci sia il calore della gente».

Poi l’annuncio del direttore sportivo, dopo i precedenti innesti di Biabiany e Grillo: «Tra oggi e domani verrà depositato il contratto di Stefan Strandberg. L’atleta non sarà convocato per la partita di domenica contro il Chievo, ma sarà a breve un nostro nuovo giocatore. Con Strandberg abbiamo completato la lista over fino al prossimo mercato invernale».

In settimana è stato inserito nella rosa Fausto Grillo, che sarà già convocato: «Grillo è un giocatore duttile capace di giocare come terzino sinistro e difensore centrale. Può già giocare a discrezione del mister»

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Calciomercato