Resta in contatto

News

Serie B: il Trapani di mister Baldini resta penultimo

Il punto sul campionato cadetto in merito alle gare disputate sabato e quelle ancora da disputare tra domenica e lunedì

Nelle gare disputate sabato per il campionato di serie B, il fattore campo ha avuto il predominio della giornata. Sabato, infatti, ci sono stati quattro successi casalinghi ed un pareggio. Mancano ancora quattro gare all’appello che il Trapani guarderà con attenzione per la propria classifica.

Di seguito i report delle gare di sabato:

Cittadella-Salernitana 4-3

Spettacolo e gol al Tombolato dove il Cittadella si aggiudica il match con la Salernitana. Nel giro di 20 minuti la squadra di Venturato crea tre occasioni limpide con Rosafio, Diaw e Branca, ma sono gli ospiti ad andare in vantaggio con l’ex Djuric che incorna da centro area e infila all’incrocio dei pali. Il pari non tarda ad arrivare. Dieci minuti più tardi , il bomber Diaw castiga Micai con un fendente dopo un’azione insistente di D’Urso. Il risultato viene completamente rovesciato al 31′ grazie a Benedetti che trova lo spiraglio giusto dal limite. Allo scadere del primo tempo i padroni di casa arrotondano sempre con Diaw che raccoglie un traversone dell’ottimo Rosafio e di testa insacca da pochi passi.
Anche nella ripresa i padroni di casa continuano a macinare gioco e a tenere alto il pressing. E allora arriva il poker realizzato da D’Urso dopo una combinazione con Branca. I campani provano a riaprire il match con la marcatura di Giannetti e di Kiyine su rigore ma il tempo non basta per completare la rimonta.

Empoli-Ascoli 2-1

Vittoria liberatoria per l’Empoli di Muzzi che dopo 8 partite senza successi in campionato supera per 2-1 l’Ascoli e torna a sorridere. Vantaggio Ascoli a metà del primo tempo con un colpo di testa di Brosco, che tutto solo batte Brignoli. L’Empoli non ci sta e nella ripresa trova il pari con Balkovec che, su calcio di punizione, beffa Leali, infilando la sfera nell’angolino. Gli azzurri hanno poi l’occasione di andare in vantaggio: Dezi viene atterrato in area da Petrucci, per Illuzzi è calcio di rigore. Sul dischetto va La Gumina che però si fa ipotizzare da Leali aiutato dal palo. Poi, nel finale, in mischia, è proprio La Gumina a segnare il gol che regala i tre punti agli azzurri.

Pescara-Venezia 2-2

Sotto di due gol contro il Pescara, il Venezia compie una bella rimonta portando a casa un pareggio prezioso. In avvio di gara all’Adriatico Galano (9° centro stagionale) di testa sblocca il risultato sfruttando un bell’assist di Machin. La reazione dei lagunari è veemente.
Capello prima colpisce il palo poi sciupa una buona chance. Venezia vicino al pari anche con Aramu. Si va al riposo sul punteggio di 1-0 per i biancazzurri che in avvio di ripresa (3′) raddoppiano con una perla di Machin (7° gol in campionato). Il Venezia non si arrende e con Aramu prima accorcia le distanze (25′) anche grazie a un errore di Kastrati e a un minuto dal novantesimo pareggia i conti sempre con il trequartista ex Torino.

Spezia-Livorno 2-0

Va allo Spezia lo scontro del Picco contro il Livorno grazie ad un gol per tempo. Parte fortissimo la squadra di casa, vicina al vantaggio con Maggiore e Ragusa, imprecisi davanti alla porta. Il vantaggio arriva al 33′ con un’azione sulla fascia condotta da Bidaoui che serve Mastinu, abile a crossare per Ragusa che insacca. La reazione livornese manca di precisione sotto porta. Breda prova con qualche cambio nella ripresa, ma sono ancora i padroni di casa che prima sfiorano il raddoppio con Maggiore, poi lo trovano con un gran tiro dalla distanza di Mastinu. Nel finale Scuffet salva sul nuovo entrato Raicevic ma il risultato non cambia.

Chievo Verona-Cremonese 1-0

Una prodezza balistica di Giovanni Di Noia, al suo debutto da titolare, regala al Chievo Verona un successo sofferto ma prezioso. I veneti mandano al tappeto una Cremonese mai doma che lotta con grande energia sino allo scadere nonostante l’inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Mogos. Primo tempo equilibrato con un paio di opportunità per il Chievo e una Cremonese che si fa vedere solo con un colpo di testa di Caracciolo. Nella ripresa l’acuto, splendido, di Di Noia rompe gli equilibri. Il Chievo ha un paio di occasioni per chiuderla ma il finale è tutto dei grigiorossi che hanno l’occasione del pari prima sul destro di Ceravolo respinto sulla linea da Cotali e poi su quello di Palombi intercettato dal piede di Semper. Il Chievo scatta in zona promozione, la Cremonese non riesce a dare continuità ai suoi risultati.

Il programma della quindicesima giornata:

Domenica, ore 15, Juve Stabia-Frosinone
Domenica, ore 15, Pisa-Virtus Entella
Domenica, ore 21, Pordenone-Crotone
Lunedì, ore 21, Perugia-Cosenza 

La classifica momentanea della serie B:

Benevento 34, Cittadella 25, Chievo 24, Crotone 22*, Pordenone 22*, Perugia 22*, Ascoli 21, Pescara 21, Empoli 21, Pisa 20*, Frosinone 20*, Spezia 19, Entella 19*, Salernitana 19, Venezia 18, Cremonese 17, Juve Stabia 14*, Cosenza 13*, Trapani 13, Livorno 11. 

*una gara in meno

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News