Trapani Granata
Sito appartenente al Network

Trapani-Cittadella, le formazioni: Pettinari in panchina

Risolti i ballottaggi in casa granata con l’allenatore Castori che decide di non mandare in campo dall’inizio il bomber dopo che in settimana non si è allenato per un attacco influenzale

Pettinari in panchina e sostituito in avanti da Dalmonte, Del Prete preferito a Kupisz e Colpani che ha la meglio su Coulibaly.

Sono queste le decisioni dell’allenatore Fabrizio Castori in merito ai tre ballottaggi della vigilia per la formazione che fra poco affronterà il Cittadella al Provinciale. Confermatissimo Carnesecchi in porta, in difesa trovano posto Strandberg, Scognamillo e Fornasier. A centrocampo, sugli esterni Grillo torna dal primo minuto dopo la squalifica e, sulla fascia opposta, Castori preferisce Del Prete a Kupisz che, così, si accomoda in panchina. Al centro, invece, Taugourdeau è la mente con ai lati Colpani, preferito a Coulibaly, e Luperini. In avanti, invece, Castori non se la sente di rischiare Pettinari che in settimana non si è allenato per un attacco influenzale e, così, a far coppia con Biabiany c’è Dalmonte, il quale ha ben impressionato nelle prime uscite.

In panchina, tutti gli altri convocati, compresi i nuovi arrivi Pirrello e Piszczek, pronti, magari, ad entrare a partita in corso, come lo stesso bomber Pettinari.

Nel Cittadella tutto secondo previsione con Paleari in porta davanti ad una difesa a quattro che prevede sugli esterni Mora ed il trapanese Rizzo e, come centrali, Frare e l’ex granata Romano Perticone. A centrocampo, Proia, Iori e Branca con trequartista Luppi dietro alle punte Diaw e Stanco.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I granata hanno ottenuto 68 punti, con 10 partite ancora da giocare e potrebbero arrivare,...
La rete di domenica di Francisco Sartore ha sbloccato la statistica dei goleador verdeoro con...
Dopo la sosta natalizia l'attaccante sardo ha segnato sette reti nelle ultime sei gare disputate...

Dal Network

Il tecnico sembra aver perso di vista la situazione, lasciano forti dubbi le sue scelte...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...

Tifo granata