Resta in contatto

News

Cosa succederebbe con i contratti se la B finisse a luglio? Tutti i casi del Trapani

Tra le ipotesi c’è quella di completare la stagione in estate, con lo slittamento degli Europei. Ma il 30 giugno terminano molti accordi con i calciatori

Il mondo del calcio brancola nel buio per capire se e come poter portare a compimento la stagione. Sono tante le ipotesi che si susseguono e, sfruttando l’ormai prossimo rinvio degli Europei, tra le alternative c’è anche il completare questa stagione in estate, sfruttando prorio la finestra di calendario lasciata libera dagli Europei.

Giocare a luglio, però, costringerebbe le società a rivedere i contratti con molti calciatori, perché la naturale scadenza è fissata al 30 giugno, sia per i calciatori “di proprietà” che per i “prestiti. Così occorrerebbe una modifica ai contratti o alle regole attuali, perché i calciatori in prestito il 1° luglio tornerebbero alle società di appartenenza e quelli cui scade il contratto avrebbero la possibilità di accasarsi altrove.

In casa Trapani sono 13 i calciatori in prestito: Carnesecchi (Atalanta), Buongiorno (Torino), Fornasier (Parma), Ben David (Maccabi Haifa), Pirrello (Empoli), Colpani (Atalanta), Coulibaly (Udinese), Moscati (Perugia), Odjer (Salernitana), Kupisz (Bari), Dalmonte (Genoa), Pettinari (Lecce) e Piszczek (Cracovia).

Sono, invece, 9 i calciatori il cui contratto termina il 30 giugno: Stancampiano, Strandberg, Grillo, Pagliarulo, Canino, Scaglia, Jakimovski, Biabiany ed Evacuo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News