Resta in contatto

News

Trapani, Porchia: «I nostri giovani stanno proseguendo con sedute specifiche»

Il responsabile del settore giovanile granata è stato intervistato dal Giornale di Sicilia ed ha tracciato il punto del suo primo anno trapanese

Al primo anno al Trapani con Sandro Porchia come responsabile, il settore giovanile granata si è ben distinto nel corso della stagione sportiva. Gli ottimi risultati raggiunti sono stati bloccati solamente dalla pandemia che ha sospeso tutti i campionati giovanili, eccetto quello Primavera, che, ancora è in fase di discussione. Sandro Porchia nel corso di una intervista ha tracciato il resoconto dell’intero settore giovanile granata.

L’IMPATTO CON TRAPANI

«Una esperienza molto positiva. Sono molto contento della scelta fatta. Ho trovato un ambiente sano, disposto al sacrificio e al lavoro. Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti dalle singole categorie, peccato che il Coronavirus abbia stoppato tutto. Si è dovuto sospendere tutto, però gli allenamenti stanno proseguendo con specifiche sedute, dai più piccoli no ai più grandi. Per la Primavera non c’è ancora lo stop definitivo ma bisognerà attendere le linee guida».

LA PRIMAVERA

«La Primavera è stata una gradevole sorpresa, ad inizio campionato non ci si aspettava un percorso così favorevole. Venivamo da una stagione di Berretti, da neo promossa: lo sta e i ragazzi hanno affrontato la stagione con grande entusiasmo, disputando un formidabile cammino no a marzo. Ad un certo punto ci siamo ritrovati a tre punti dall’Ascoli anche se la soddisfazione credo non sia solamente degli addetti ai lavori, ma di tutta la città. I ragazzi erano pronti per i playoff, a livello fisico stavano benissimo, con un’alta autostima e la consapevolezza che sarebbe stato difficilissimo. Avremmo giocato tutte le nostre carte a disposizione».

GLI UNDER 16

«Anche per loro è stato un bellissimo campionato: prima parte di stagione eccellente in cui abbiamo lottato ai vertici del girone, alla lunga, poi sono venute fuori le società maggiormente attrezzate. Un gruppo già ben definito lo scorso anno, con qualche innesto di qualità, che avrebbe lottato per posizionarsi al meglio nella griglia play off. Molto contento per mister Daì ed il suo sta, a cui vanno i miei complimenti».

LA PRIMA SQUADRA

«E’ stata una partenza difficile anche se all’inizio con mister Baldini la squadra avrebbe meritato altri risultati per alcune prestazioni viste. Con l’avvento di Castori la squadra ha ritrovato entusiasmo, continuità di risultati soprattutto nelle ultime uscite. Se si dovesse riprendere, ci sarebbero tutte le carte a disposizione per salvarsi».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News