Trapani Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Trapani, Castori: «Cosenza è la prima di otto battaglie»

Il tecnico granata ha rilasciato delle dichiarazioni alla vigilia dell’importante gara per la salvezza contro i cosentini. Tanti i dubbi fisici sulla formazione trapanese

Giornata infrasettimanale del campionato di serie B che vedrà in campo Trapani e Cosenza al Marulla lunedì sera con fischio d’inizio fissato alle 21. Solo venerdì il Trapani vinceva contro il Pordenone per tre a zero ed adesso si ritrova a dover scendere nuovamente in campo. Per Fabrizio Castori, però, il periodo corto di preparazione non è un problema: «Il poco tempo a disposizione è relativo. Noi abbiamo consolidato il nostro modo di lavorare: giocare ogni tre giorni sarà abituale e quindi è un finto problema. Avremo davanti a noi una partita difficile: uno scontro diretto, come lo sono tutti. Mancano otto gare e sono tutte sullo stesso livello come coefficiente di difficoltà».

Le ultime giornate del campionato di serie B ha visto diversi risultati che sono andati contro ogni pronostico, rendendo ben accesa la lotta per la salvezza: «La serie B è questa – dice il tecnico granata. Il grande equilibrio che regna fra tutte le squadre che ci sono, a parte il Benevento, classifica che questo campionato sia avvincente»

Fabrizio Castori cercherà di recuperare fino all’ultimo più uomini possibili. Sono in dubbio Pirrello per un affaticamento muscolare e Fausto Grillo, che ha ricevuto quattro punti di sutura in testa in occasione della sfida contro il Pordenone. Il tecnico, però, non si sbilancia: «Ci sono quasi 36 ore per la partita e la valutazione sul recupero o meno dei giocatori la farò domani. Oggi non è ancora attendibile e quindi sapere se tutti hanno recuperato al 100%. Io la formazione non la do mai: a maggior ragione adesso che c’è un turno infrasettimanale ed aspetto domani per vedere il recupero di tutti. Sono abituato a darla un’ora e mezza prima della partita ai giocatori. Ci può stare qualsiasi soluzione: chi convoco ha la possibilità di giocare».

Lunedì sarà assente Stefano Pettinari, autore di sedici reti in campionato. Una squalifica per somma di ammonizioni che Castori così commenta: «L’assenza di Pettinari è importante per noi. È il nostro capocannoniere. Io sono però abituato a non piangere mai per gli assenti: toglierei forza e fiducia a chi sostituisce questi giocatori. Il campionato è fatto anche di queste situazioni: le ammonizioni sono fisiologiche. Non me ne faccio un problema, penso che comunque chi andrà in campo lo farà nella maniera migliore possibile. Non bisogna piangere né prima né dopo le partite per coerenza: lo dico perché è il mio modo di ragionare e pensare».

Quello tra i trapanesi e i cosentini è uno step importante per le formazioni in lotta per la salvezza: «Trapani e Cosenza – dice Castorisono in gran forma. Sarà una partita tirata e combattuta: due squadre che sicuramente vorranno prevalere, però la partita va giocata. Il campo stabilirà chi sarà stato il migliore».

 

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Trapani-Licata, le probabili formazioni e dove vederla: tutto sul match in programma il 20 aprile alle 20:30...
Sebastian Petrov è tesserato per la sezione di Roma 1, mentre gli assistenti sono di...
L'ex attaccante granata commenta la recente promozione dei trapanesi, cui rimane legato per l'affetto degli...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il futuro del tecnico viola sembra lontano da Firenze. Per lui si aprono le porte...
Il tecnico aveva preso il posto di Viali oggi chiamato a sostituire Caserta ...
Tifo granata