Resta in contatto

News

“Al 99% il Trapani ripartirà da Picciotto”

La Repubblica è sicura: la ripartenza del calcio in granata ripartirà dall’imprenditore che per anni ha lavorato in Svizzera. Si attendono le modalità

A Trapani si aspettano novità. Il pallone non rotola più, la società granata è stata dichiarata fallita e le speranze sono tutte riposte sull’imprenditore italosvizzero Renè Picciotto. Al novantanove per cento il calcio granata ripartirà da lui: occorre solamente capire come.

A sbilanciarsi è La Repubblica di Palermo che afferma come l’accordo per rilevare il Dattilo e portarlo a Trapani fosse già stato raggiunto. Poi un rilancio sul prezzo di vendita da 200 mila euro in più ha fatto saltare tutto. E per come sta andando la stagione in D qualcuno in società si è pentito della mossa da rischia tutto.

Picciotto al momento sta vagliando due ipotesi: o provare a riallacciare i rapporti con i dirigenti del Dattilo oppure partecipare al bando per l’assegnazione del titolo sportivo che l’amministrazione comunale trapanese dovrebbe presentare entro gennaio.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Partiri da vicchiaia e’ tintu !!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Per me l’uomo giusto al momento giusto .forza De picciotto e trapani calcio ritorneremo grandi dai René

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Uno che sa aspettare per conprare a meno avendo il coltello dalla parte del manico è la persona giusta perché dimostra capacita di investinento e sapra sfruttare le giuste occasioni per ricostruire una squadra competitiva scovando i nuovi protagonisti granata

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Speriamo veramente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Speriamo che sia vero

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

1% e chi futti a tutti

Giovanni
Giovanni
2 mesi fa

Ricordo ai redattori che il Finanziere in oggetto si chiama “ De Picciotto” e non Picciotto..
Storpiare un cognome non è un bel biglietto da visita …..

Antonello Ferroni
2 mesi fa
Reply to  Giovanni

Lui si chiama Picciotto. Ce lo ha confermato lui stesso. Il “de” è aggiunto in Svizzera, sta per il nostro ‘signore’. Le assicuro che anche scrivere in una chat che redattori professionisti storpiano un cognome invece di informarsi prima, non è un bel modo di porsi da parte sua. Ci creda.

Franco
Franco
2 mesi fa

Sig. Ferroni, sono d’accordo con Lei, e la ringrazio per il lavoro che fate… ma mi lasci fare una critica, è un bel modo da parte Sua, cancellare i commenti, che criticano anche il vostro operato? non mi sembra che è un bel modo di porsi da parte sua… Obbligato.

Michele
Michele
2 mesi fa

qui c’erano almeno 5/6 commenti che ho visto e non erano offensivi.. tipo u zu Carlo di 70 anni, ed altri.. eppure sono state cancellati… Sig. Ferroni non ci faccia ridere con i suoi commenti da prete, guardi in casa sua, prima di rispondere a dei commenti… ma per favore, abbia almeno un po di correttezza democratica…

Antonello Ferroni
2 mesi fa
Reply to  Michele

I commenti di cui lei parla riportavano semplicemente cose false, perchè – ripeto – nessuno ha cancellato commenti se non quelli che possono avere conseguenze di carattere giudiziario. Chi scrive commenti falsi nei confronti della testata viene cancellato? Ci mancherebbe altro che permettiamo a chiunque di diffamarci senza motivo, continuerò personalmente a cancellare qualsiasi falsità scritta contro questa testata e lascerò, come accaduto sempre anche in passato, le opinioni, le critiche e qualsiasi altro commento negativo non offensivo. Questo tipo di correttezza è una garanzia anche per i lettori: se non diffamano e non offendono, sanno di poter scrivere tutto… Leggi il resto »

Salvatore
Salvatore
2 mesi fa
Reply to  Michele

Correttezza democratica. T’agghiuttiste u vocabolario. Ahahah

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News