Resta in contatto

News

Trapani-De Picciotto, slitta il verdetto sul palazzo della Banca d’Italia

Alla base del rinvio ci sarebbe l’approvazione del bilancio nell’ultima seduta dell’assemblea ordinaria dell’istituto proprietario dell’immobile

Lo scorso 31 marzo era prevista una scadenza della trattativa che porterà Renè De Picciotto a diventare proprietario dell’immobile di proprietà della Banca d’Italia. 

Una scadenza che sarebbe stata rinviata dall’istituto proprietario dell’impianto a fine aprile. Una decisione presa dalla Banca d’Italia, in quanto nell’ultima assemblea ordinaria dello scorso 31 marzo ha approvato il bilancio relativo all’anno solare 2020.

La trattativa tra De Picciotto e la Banca d’Italia vede già un accordo sul precontratto dell’edificio di piazza Scarlatti. Un affare che i tifosi trapanesi stanno seguendo con attenzione, in quanto solo a seguito dell’investimento immobiliare, l’imprenditore, già socio di maggioranza del Lecce, potrebbe pensare al settore calcistico.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 giorni fa

Ma siiii, aspettiamo ancora un pò, tanto per far nascere dal nulla una società sportiva con tutto quello che ne consegue ci vuole pochissimo, un paio di giorni al massimo, quindi aspettiamo tranquillamente e senza fretta il Bando Comunale, la compravendita della Banca d’Italia, ecc., per il nuovoTrapani calcio c’è sempre tempo…….

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News