Trapani Granata
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Trapani, ecco le operazioni di De Simone da oltre 300mila euro

Appropriazione indebita di denaro, immissione di denaro derivante dalla commissione di attività illecite di evasione e/o elusione fiscale

Due anni fa di questi tempi Maurizio De Simone si presentava nella sala stampa Franco Auci dello stadio Provinciale con una lavagna. Una conferenza di oltre un’ora nel corso della quale tentava, senza poi riuscirci, a spiegare la motivazione che da amministratore delegato lo portarono a decidere di allontanare l’allora direttore sportivo Raffaele Rubino. 

Conti e soldi furono i temi di quella conferenza stampa. Gli stessi che tornano all’ordine del giorno dopo la decisione del Tribunale Federale Nazionale di inibirlo per i prossimi cinque anni.

Secondo l’accusa De Simone, nel periodo da marzo ad aprile 2019, avrebbe impiegato attraverso Fm Service 149mila euro, derivante dalla commissione di attività illecite di evasione e/o elusione fiscale. Soldi versati da Fm Service al Trapani con bonifici il 15 marzo 2019 e l’8 marzo 2019 di 124mila il primo e 25mila il secondo.

Le accuse, però, non terminano qui. Maurizio De Simone, attraverso la Fm Service, si sarebbe appropriato di 53.800 euro di proprietà del Trapani al fine di realizzare un ingiusto profitto. Somme prelevate che venivano bonificate su conti correnti riconducibili allo stesso nelle date: 17 aprile, 18 aprile, 29 maggio e 17 giugno 2019.

Appropriazione in concorso con Rino Caruso, ex direttore generale granata con bonifici, ricariche postepay e contanti per un totale di 71.140 euro di proprietà del Trapani. Somme, in particolare, che venivano prelevate direttamente dal botteghino del club in occasione della disputa delle gare della prima squadra, avvalendosi di Rino Caruso, oppure attraverso la disposizione di pagamenti in favore di sé stesso e di terzi soggetti, ed in particolare:
45.720 euro in contanti complessivi avvalendosi anche dell’ex dg il 31 marzo, l’11 aprile, il 14 aprile, il 28 aprile, il 31 maggio, il 3 giugno ed il 15 giugno 2019
10.400 euro mediante bonifici intestati a lui stesso o a soggetti non tesserati nelle date 26 aprile, 3 maggio, 20 maggio, 29 maggio, 4 giugno e 25 giugno 2019
15.020 euro mediante ricarica postepay intestata alla Car Sales Consulting di De Simone, che prelevò in contanti dalla biglietteria del Trapani il 10 ed il 12 giugno 2019

Non solo appropriazione, ma anche pagamenti riconducibili a prestazioni non rese e ad insussistenti rapporti commerciali per un totale di 97.360 euro. Nella fattispecie 69.000 euro in favore della Des Group, 6.700 euro per la MDD, 18.100 euro alla Ada System e 3.160 euro in favore della Electro Store.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex attaccante granata commenta la recente promozione dei trapanesi, cui rimane legato per l'affetto degli...
L'attaccante, trentaseienne, ha un lungo passato tra serie A e B dove milita attualmente con...
Nelle due ultime stagioni Carpani ha messo a segno venti gol vestendo la maglia della...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il futuro del tecnico viola sembra lontano da Firenze. Per lui si aprono le porte...
Il tecnico aveva preso il posto di Viali oggi chiamato a sostituire Caserta ...
Tifo granata